.
Annunci online

zibaldone2
ECONOMIA
31 luglio 2011
Default


Purtroppo chiamare le cose con il loto vero nome non è una caratteristica comune a molti, o quasi tutti, i giornalisti che vediamo e ascoltiamo più frequentemente.

In questi giorni, ad esempio, sempre più spesso ed insistentemente sentiamo pronunciare il termine “default” a proposito della crisi economica statunitense, ma pochi percepiscono fino in fondo il vero significato del termine. Probabilmente in gergo finanziario l’espressione rende il senso, ma alle orecchie  degli ascoltatori è bene che non si arrivi mai a proferire la parola “fallimento” per indicare la situazione in cui versa il sistema capitalistico mondiale.

Il termine fallimento andava bene, e va bene, quando si doveva  parlare dei sistemi “comunisti” dell’est europeo, di Cuba e via dicendo, ma quando c’è di mezzo il capitale, il mercato ed i loro simulacri è bene non far capire davanti a quale tipo di crisi economica e di sistema ci troviamo.

E’ una crisi che mette a rischio anzi ridicolizza tutte le chiacchiere che vengono dette  e scritte a proposito dei sistemi “democratici “  fondati sul consenso popolare; stiamo sperimentando sulla nostra pelle anche dalle nostre parti quanto “volute dal popolo” siano le scelte economiche e di programma del nostro governo, ormai privo di qualsiasi credibilità, e quanto invece siano scelte imposte dalla finanza internazionale ai danni, sempre e comunque, del  popolo che lavora.

Anche negli Usa, patria  della democrazia, lo scenario, anche se meno grottesco del nostro, non cambia. Le fiumare di parole che accolsero l’elezione di Obama si sono perse nei rivoli e nei meandri del vero potere che determina la politica americana. A decidere chi pagherà per la crisi, come e quanto, non saranno i cittadini statunitensi, ma i veri elettori  del primo presidente di colore della storia USA , cioè le lobbies che lo hanno portato alla Casa Bianca e che stanno cercando di imporre anche da quelle parti le scelte antipopolari che stiamo sperimentando in Europa.  



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. default Obama

permalink | inviato da Enzo49 il 31/7/2011 alle 17:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.Il contenuto di questo blog non va considerato alla stregua di una testata giornalistica nè un prodotto editoriale e il suo curatore declina ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete, e dai normali organi d'informazione. Il blog è attivo dall'aprile 2008, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo le possibilità, Va da sé che le responsabilità per i commenti sono di chi li inserisce. Si avverte che verranno cancellati, senza pietà alcuna, tutti quei commenti ritenuti offensivi per le persone. Verranno inoltre cancellate bestemmie, parole oscene, o che fanno riferimento alla pratica sessuale. Non saranno tollerati, inoltre, riferimenti espliciti o velati alla discriminazione di qualsivoglia natura (sessuale, razziale, politica, religiosa ecc.) Per concludere, le foto riportate nei post sono, per lo più, provenienti da internet (indicandone la provenienza). Qualora gli autori non autorizzassero la pubblicazione, possono comunicare tale intenzione e l'autore del blog provvederà a rimuovere le immagini come da richiesta. Buona lettura a tutti.




IL CANNOCCHIALE