.
Annunci online

zibaldone2
POLITICA
15 febbraio 2012
popolo sovrano


Non è stata una grande serata per lo spettacolo quella cha ha visto ieri sera l’esibizione di Adriano Celentano al festival di Sanremo. Non voglio  censurare il comportamento  del noto cantante  né la reazione dei benpensanti di turno, ma qualcosa va detta ad onore della  (mia) verità .

Partendo dal presupposto che un festival della canzone deve essere un festival della canzone e non un contenitore di tutto e di più (e qui la colpa non è solo di Celentano),  mi sembra corretto sfruttare la tribuna dell’Ariston per divagare e criticare su questo e su quello.  Celentano ha tutto il diritto di esporre  le proprie  idee, quali che siano,  ma deve munirsi degli spazi e dei luoghi  adatti. Se gli vengono concessi, altrimenti la battaglia va fatta  su altri terreni e con le più convenienti alleanze.

Detto questo non resta che andare al merito dei problemi esposti dal “molleggiato” che tanto “rivoluzionari” non sono sembrati allo spettatore più attento e sensibile alle problematiche di questi  (brutti)  tempi.  Se apprezzabile e meritevole di elogio è stato il richiamo alla lotta del ferrovieri  dei treni notte soppressi da Trenitalia e il  conseguente suggerimento  a Montezemolo a fare a meno dei treni ad alta velocità, poco credibile è stato il riferimento ai danni provocati dalla Consulta  con la bocciatura dei referendum elettorali, senza tener conto di quello che il supremo organo costituzionale ha voluto sottolineare,   dando patenti di alta sensibilità democratica a personaggi  come Di Pietro, Segni e Parisi. Il popolo non acquisterebbe  certamente più “sovranità”  con un “si” o con un “no” a dei quesiti  molto   poco chiari  e artificiosi.

 

 






permalink | inviato da Enzo49 il 15/2/2012 alle 18:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.Il contenuto di questo blog non va considerato alla stregua di una testata giornalistica nè un prodotto editoriale e il suo curatore declina ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete, e dai normali organi d'informazione. Il blog è attivo dall'aprile 2008, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo le possibilità, Va da sé che le responsabilità per i commenti sono di chi li inserisce. Si avverte che verranno cancellati, senza pietà alcuna, tutti quei commenti ritenuti offensivi per le persone. Verranno inoltre cancellate bestemmie, parole oscene, o che fanno riferimento alla pratica sessuale. Non saranno tollerati, inoltre, riferimenti espliciti o velati alla discriminazione di qualsivoglia natura (sessuale, razziale, politica, religiosa ecc.) Per concludere, le foto riportate nei post sono, per lo più, provenienti da internet (indicandone la provenienza). Qualora gli autori non autorizzassero la pubblicazione, possono comunicare tale intenzione e l'autore del blog provvederà a rimuovere le immagini come da richiesta. Buona lettura a tutti.




IL CANNOCCHIALE