.
Annunci online

zibaldone2
SPORT
2 luglio 2012
non tutti i mali vengono per nuocere

Senza rischiare di cadere in un anacronistico e illogico nazionalismo,  mi permetto alcune osservazioni sugli esiti  contraddittori della nazionale di calcio nel  campionato europeo.  Per chi segue come appassionato le vicende calcistiche nazionali ed internazionali non può  esimersi dal commentare quanto successo in Polonia e Ucraina.  Se è vero che  ognuno cambia  cittadinanza, moglie, sesso, partito politico, religione, ma mai la propria squadra del cuore,  è giusto anche che le sorti della squadra nazionale  siano nel pensiero di tutti ed ognuno si sente autorizzato a dare i più giusti suggerimenti per farla arrivare ai massimi livelli.

Al di là del fatto che la sconfitta nella finale  con la Spagna può essere utile per alcuni importantissimi motivi  (in primis, non mi sembra il periodo storico più appropriato per esultare per un campionato europeo, il fatto che Monti  era lì sulle tribune di Kiev ad approfittare del possibile momento!),  dobbiamo però tentare di dare una spiegazione alla mancata vittoria in una competizione continentale.  E, purtroppo la spiegazione più logica traspare dalle polemiche scaturite dopo il 4 a 0  subito con la Spagna. Fino a  quando in Italia a gestire il calcio (e i soldi che girano intorno) sarà la Lega, ossia gli amministratori delle squadre di club,  ad emergere saranno solo i club imbottiti di giocatori stranieri ( a volte non di eccelsa qualità) a danno dei giovani del nostro paese, Come per le società delle categorie inferiori (serie C e D per intenderci) bisognerebbe imporre  per ogni partita la presenza in squadra  di un numero minimo di calciatori  giovani e “nazionali”, limitando al massimo la presenza di elementi stranieri.

Conseguentemente  le limitazioni dovrebbero anche interessare il numero di squadre partecipanti ai Campionati  nazionali per consentire  più spazio alla nazionale.

Purtroppo, però, oggi la meglio l’hanno gli interessi dei clubs con il giro di soldi che c’è intorno,  i diritti televisivi, la speculazione insomma, non lo sport.

Sorvoliamo e  non accenniamo per decenza agli scandali-scommesse degli ultimi tempi; e qui un discorso andrebbe fatto a tutti coloro che si ritengono sportivi per il solo fatto di passare ore ed ore del giorni nelle ricevitorie a puntare su questo o quel risultato. Ma l’impresa sarebbe ardue e non è il caso di insistere, almeno  per ora.

 

 




permalink | inviato da Enzo49 il 2/7/2012 alle 23:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 209441 volte

Indicazioni ai sensi e per gli effetti della legge 7 marzo 2001, n. 62.Il contenuto di questo blog non va considerato alla stregua di una testata giornalistica nè un prodotto editoriale e il suo curatore declina ogni responsabilità di qualsivoglia natura. Le notizie riportate provengono da altri siti sparsi per la rete, e dai normali organi d'informazione. Il blog è attivo dall'aprile 2008, non ha periodicità regolare ed è aggiornato secondo le possibilità, Va da sé che le responsabilità per i commenti sono di chi li inserisce. Si avverte che verranno cancellati, senza pietà alcuna, tutti quei commenti ritenuti offensivi per le persone. Verranno inoltre cancellate bestemmie, parole oscene, o che fanno riferimento alla pratica sessuale. Non saranno tollerati, inoltre, riferimenti espliciti o velati alla discriminazione di qualsivoglia natura (sessuale, razziale, politica, religiosa ecc.) Per concludere, le foto riportate nei post sono, per lo più, provenienti da internet (indicandone la provenienza). Qualora gli autori non autorizzassero la pubblicazione, possono comunicare tale intenzione e l'autore del blog provvederà a rimuovere le immagini come da richiesta. Buona lettura a tutti.




IL CANNOCCHIALE